Bando per l’innovazione delle MPMI: dal 28 marzo via alle domande

Casartigiani Sardegna

Bando per l’innovazione delle MPMI: dal 28 marzo via alle domande

Apriranno il 28 marzo 2018 le domande per il sostegno alla realizzazione di un Piano di innovazione aziendale, costituito da servizi di innovazione e di supporto all’innovazione.

Sono soggetti ammissibili le Micro Piccole e Medie Imprese, di seguito denominate MPMI operanti da almeno 2 anni che intendano realizzare un Piano di innovazione nel territorio regionale in uno dei settori individuati secondo la Classificazione ATECO 2007 di seguito elencati:

Sezione C – Attività Manifatturiere (compreso settore Agroalimentare);

Sezione E – Fornitura di Acqua: Reti Fognarie, Attività di Gestione dei Rifiuti e Risanamento

Sezione F – Costruzioni

Sezione J – Servizi di Informazione E Comunicazione (limitatamente alle seguenti divisioni e sottocategorie: 58 – Attività editoriali, limitatamente alla sottocategoria: 58.11.00, 58.21.00, 58.29.00; 62.01.00 – Produzione di software non connesso all’edizione; 63.9 Altre attività dei servizi d’informazione)

Sezione M – Attività Professionali, Scientifiche e Tecniche (esclusivamente per: 72 Ricerca scientifica e sviluppo, limitatamente al seguente gruppo 72.1).

Sezione N – Noleggio, Agenzie di Viaggio, Servizi di Supporto Alle Imprese (esclusivamente per le seguenti sottocategorie: 77.21.01, 77.21.02).

Sezione S – Altre attività di servizi esclusivamente per la sottocategoria: 96.01.10 Attività delle lavanderie industriali.

I progetti finanziabili devono riguardare un piano di innovazione coerente con la Smart Specialization Strategy (S3) regionale:

  • che preveda lo sviluppo di un nuovo prodotto e/o processo di produzione;
  • e solo per le imprese che hanno già realizzato interventi con il bando precedente, un Piano contenente servizi a supporto dell’innovazione organizzativa e di mercato.

Il valore del piano può arrivare fino a 150.000,00 €.

I servizi relativi all’attività di promozione dell’azienda potranno riguardare esclusivamente la fase di consulenza concernente lo studio e progettazione dell’intervento.

Nelle consulenze in ICT sono escluse spese relative ad assistenza e manutenzione ordinaria, abbonamento, allacciamento, canoni annui di hosting del server presso un provider o canoni di registrazione in motori di ricerca.

Agevolazione concessa

L’agevolazione concessa consiste nella sovvenzione, fino all’80% per i servizi previsti dall’art. 28 del Reg. (UE) n. 651/2014; fino al 50% per i servizi previsti dagli artt. 18 e 19 del Reg. (UE) n. 651/2014.

La Domanda di accesso deve essere presentata utilizzando esclusivamente l’apposito sistema informatico (SIPES) della Regione Autonoma della Sardegna all’indirizzo: https://bandi.regione.sardegna.it/sipes/login.xhtml a partire dalle ore 12:00 del 28/03/2018; la procedura è a sportello.

Per maggiori informazioni consultare la pagina di Sardegna Ricerche

 

Related Posts

  • Comunicati, Servizi

    Fondo impresa femminile, dal 19 maggio il via alle domande

    A partire da maggio prende il via il Fondo impresa femminile che incentiva le donne ad avviare e rafforzare nuove attività per realizzare progetti innovativi nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi, commercio e turismo. Le domande per richiedere contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati potranno essere presentate secondo il calendario delle date di

  • Servizi

    Contributi per le operazioni di credito artigiano agevolato

    Contributi in conto interessi, in conto capitale e riduzione dei costi di garanzia per le operazioni di credito artigiano agevolato. L.949/52 e L.240/81   Cosa è: Per promuovere la qualificazione e lo sviluppo dell’artigianato sardo e la sua integrazione con la programmazione economica della Regione Autonoma della Sardegna, l’amministrazione regionale ha costituito un Fondo, gestito

  • Servizi

    Fondo (R)esisto: aperte le richieste di anticipazione

    Dal 20 luglio le Mpmi e gli autonomi beneficiari dei contributi del Fondo (R)esisto potranno presentare le richieste di anticipazione fino al 60% dell’aiuto assegnato. Le richieste di anticipazione potranno essere trasmesse tramite il SIL all’assessorato regionale del Lavoro, utilizzando la modulistica e allegando la necessaria polizza fideiussoria. “Siamo riusciti ad individuare un metodo di

Casartigiani Sardegna Logo